Home Page » Aree dedicate » Servizi alla persona » Sportello Agevolazioni Tariffe » Agevolazioni per i servizi di pubblica utilità- Bonus Energia Elettrica
Agevolazioni per i servizi di pubblica utilità- Bonus Energia Elettrica
Immagini

Che cosa è
Il "Bonus energia elettrica" è un'agevolazione introdotta dal Decreto Interministeriale (DM) 28/12/2007 con l'obiettivo di sostenere la spesa energetica delle famiglie in condizione didisagio economico, garantendo un risparmio sulla spesa annua per l'  energia elettrica.
Il bonus può essere richiesto da tutti i cittadini intestatari di una fornitura elettrica nell'abitazione di residenza, in condizioni di:
disagio economico, con un valore ISEE fino a 8.107,50 euro per la generalità degli aventi diritto, e con valore ISEE fino a 20.000 euro per i nuclei familiari con  più di tre figli a carico;
e/o disagio fisico, per famiglie presso cui vive un soggetto  in gravi condizioni di salute tali da richiedere l'utilizzo delle apparecchiature elettromedicali necessarie per la loro esistenza in vita individuate dal Decreto del  Ministero della Salute del 13 gennaio 2011.
I due Bonus sono cumulabili qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità.

Durata del Bonus e rinnovo.
Nel caso di disagio economico, il diritto al bonus ha una validità di 12 mesi. Al termine di tale periodo, per ottenere il rinnovo, il cittadino dovrà presentare una domanda e possedere l' attestazione ISEE  in corso di validità.
Nel caso di disagio fisico, il Bonus verrà erogato senza interruzione fino a quando sussiste la necessità di utilizzare le apparecchiature elettromedicali.
A partire dal 01/01/2014 le richieste di ammissione alla compensazione per il bonus elettrico e per il bonus gas potranno essere presentate congiuntamente utilizzando un modulo unico con i dati di entrambe le forniture qualora il punto di prelievo e il punto di riconsegna siano collocati allo stesso indirizzo di residenza.
La normativa ha inoltre previsto la  modalità di rinnovo semplificato nel caso in cui non siano intervenute variazioni nel numero di componenti della famiglia, nella titolarità dei contratti e nelle condizioni tecniche della fornitura.

A quanto ammonta il Bonus
Il valore del Bonus è differenziato e varia a seconda del numero di componenti del nucleo familiare,
ed è aggiornato annualmente dall’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas ed il Sistema Idrico.

Come viene erogato il Bonus
L’importo del Bonus riconosciuto viene erogato nel corso dell’anno di godimento dell’agevolazione, mediante detrazione sulle fatture.

COSA FA IL COMUNE

La domanda
Per accedere al Bonus ENERGIA ELETTRICA, i cittadini devono compilare e sottoscrivere la domanda utilizzando gli  appositi modelli. L’istanza deve essere consegnata esclusivamente all’Ufficio Protocollo del Comune – Piazza delle Nazioni n. 4 (orario dal lunedì al sabato dalle ore 08:45 alle ore 12:00, martedì e giovedì dalle ore 14:30 alle ore 16:00).
La modulistica è disponibile e scaricabile dal sito dell'Autorità per l'energia:

http://www.autorita.energia.it/

Documentazione da allegare
Per la domanda di disagio economico:
Copia Documento di identità in corso di validità;
In caso di famiglia numerosa (con più di tre  figli a carico) Modulo Allegato FN- Famiglia numerosa con ISEE non superiore a 20.000 euro, reperibile sul sito dell'Autorità per l'energia. http://www.autorita.energia.it/
Per la domanda di  disagio fisico:
Copia documento di identità in corso di validità;
Allegato ASL – "Certificato gravi condizioni di salute" reperibile sul sito dell'Autorità per l'energia, oppure iscrizione al PESSE (Piano Emergenza per la Sicurezza del Sistema Elettrico). http://www.autorita.energia.it/

Reclami
Il cittadino, in caso di esito SGATE negativo può inoltrare richiesta di riesame della propria pratica, con eventuale riconoscimento del bonus, tramite lo  Sportello per il consumatore di energia istituito dalla Autorità per l’energia elettrica e il gas. Lo Sportello ha lo scopo di dare informazioni, assistenza e tutela ai clienti finali di energia elettrica e gas, mettendo a disposizione un canale di comunicazione diretto, in grado di assicurare una tempestiva risposta a reclami, istanze e segnalazioni.
Per rivolgersi allo Sportello chiamare il numero verde 800.166.654.

Riferimenti Normativi:
Decreto Interministeriale 28/12/2007 – G.U. 41 del 18/02/2008;
Deliberazione ARG/elt 117/08 del 06/08/2008;
Deliberazione ARG/elt 152/08 del 17/10/2008;
Deliberazione ARG/elt 172/08 del 27/1/2008;
Deliberazione ARG/elt 19/09 del 16/02/2009;
Deliberazione ARG/com 113/09 del 06/08/2009;
Deliberazione ARG/com 25/10 del 25/02/2010.
Deliberazione ARG/com 402/2013 del 26/09/2013
 Allegato A- TIBEG

 

 

Modulistica

Condividi