Canale turismo » Eventi in agenda » Festeggiamenti patronali 1-2-3 luglio
Festeggiamenti patronali 1-2-3 luglio

Vai al programma delle Feste di Luglio2014Feste di luglio

Le feste patronali di Rapallo si svolgono in tre giorni tutti gli anni il 1, il 2 ed il 3 luglio (indipendentemente dai giorni della settimana) e sono l’appuntamento più sentito da tutti i rapallesi, una festa che coinvolge tutta la città per ben più dei tre giorni ufficiali e che attira migliaia di turisti per il famoso “Palio Pirotecnico”, con grandiosi spettacoli notturni e diurni di fuochi artificiali sul mare con caratteristiche uniche al mondo.

Si festeggia Nostra Signora di Montallegro ed in particolare l’anniversario dell’apparizione della Vergine al contadino Giovanni Chichizola, avvenuta il 2 luglio 1557 sul Monte Allegro, alle spalle del Borgo. Nel luogo dell’apparizione è stato costruito il santuario omonimo, meta di pellegrinaggi e punto di riferimento della comunità dei fedeli rapallesi durante tutto l’anno, nonché fulcro delle celebrazioni e dei festeggiamenti patronali, costituiti da manifestazioni religiose, civili e popolari che si ripetono da più di quattrocento anni.
Le celebrazioni in onore di N.S. di Montallegro sono feste in cui devozione e tradizione vanno di pari passo, che uniscono la modernità di manifestazioni accattivanti e spettacolari all’antica arte dei massari nel preparare sparate con l’antico “mortaretto ligure”, come si faceva già nel 1619.
Il turista che ammira a naso all’insù i fuochi artificiali che si specchiano sulle acque del golfo, spesso non immagina nemmeno il lungo lavoro e la dedizione dei comitati dei sestieri, che si “sfidano” ogni anno per preparare le sparate più grandiose e che gareggiano nel porgere alla Vergine l’omaggio più spettacolare.

I festeggiamenti iniziano alle otto di mattina del primo luglio, quando la statua d'oro e d'argento della Madonna viene “messa in cassa”, cioè collocata sull'arca argentea in chiesa. Sul lungomare, l'evento è salutato da colpi fragorosi (reciammi - richiami) prodotti dai mortaretti (mascoli) sparati dai rappresentanti di due dei sei sestieri cittadini e da una sparata di fuochi artificiali “a giorno”, mentre gli altri quattro sestieri rispondono con ventun colpi di mascoli. Il giorno seguente, anniversario dell'Apparizione, a mezzogiorno viene effettuata la Sparata del Panegirico, realizzata ogni anno da un diverso Sestiere: una serie di spari si rincorrono per il Lungomare per terminare nell'esplosione simultanea di centinaia di mortaretti (detta ramadam, in dialetto "gran fragore") ed in un ricchissimo spettacolo di fuochi artificiali a giorno, con polveri colorate e luci multicolori.Incendio del Castello
La serata conclusiva del 3 luglio è il momento più emozionante: l'Arca Argentea della Madonna viene portata in processione per le vie del centro, accompagnata dai portatori dei "Cristi", pesanti corocificci lignei sontuosamente decorati. Quando la processione raggiunge il lungomare, accanto al Castello parte la "Sparata dei Ragazzi", fragoroso e colorato spettacolo che culmina nel suggestivo "Incendio del Castello": dalle finestre dell'Antico Castello sul mare esce il fumo rosso che simula un incendio e dal tetto cadono luminose cascate pirotecniche che creano uno spettacolo unico al mondo.
Nelle tre sere di festa, le acque del golfo sono illuminate da una miriade di lumini galleggianti ed i Sestieri si sfidano nel famoso "Palio Pirotecnico": due sestieri ogni sera, fino a notte inoltrata, mettono in scena maestosi spettacoli di fuochi artificiali sul mare, gareggiando con gli altri in grandiosità e splendore. Vengono chiamate le migliori ditte pirotecniche d’Italia, che mettono in campo le ultime novità e tutta la loro bravura per ottenere lo stupore e la meraviglia del pubblico, assiepato sul Lungomare e su tutta la costa cittadina, che viene a Rapallo anche da molto lontano per assistere a questo spettacolo unico ed affascinante.

Link al sito delle Feste di luglio

Eventi correlati

IL TARLO

24.12.2017

luogo: Piazza Garibaldi